Sotto il ciglione carsico sorge un piccolo paese che porta il nome Zazid, nei libri di storia conosciuto come Xaxid o Villa dei Sassi, il quale si trova a 387 metri sul livello del mare e lo abitano 75 anime. Zazid è noto per l'architettura istro- carsica. Alcune delle case sono ornate con il famoso »porton« (ingresso al cortile), gallerie esterne dette ballatoi (balconi) e »jerte« (cornici di pietra alle porte e alle finestre). Nel centro del paese sorge la chiesa dedicata a San Martino, in onore del quale i paesani organizzano ogni anno la festa del santo patrono (processione di casa in casa con cibo e bevande gratis). La festa del paese invece cadde la prima domenica di settembre, in questo giorno una volta c'era la fiera del paese. Oggi, il primo fine settimana di settembre, gli abitanti del paese organizzano la sagra e un torneo di calcio.

Il paese è un importante punto di partenza per numerose escursioni. Il monte Lipnik (804 m) coperto da un manto erboso, nasconde tante doline e radi arbusti. Offre la vista sul ciglione carsico e sulla parte slovena dell'Istria , sul golfo di Trieste e dopo la pioggia o una soffiata di bora si scorgono nella lontanza le bianchi vette delle Alpi.

Il ciglione carsico

Indica una catena di roccia calcarea, che rappresenta il confine naturale tra la china scivolosa conosciuta come flysh – roccia sedimentaria prevalente nell’Istria, per scendere poi nel moderato clima mediterraneo che nelle sue aree carsiche risente l'influenza del clima continentale della Slovenia. Il ciglione carsico si estende per 20 km di lunghezza e 2,5 km di larghezza e parte dal paese Socerb (al confine con l'Italia) e si erge fino al paese di Mlini (al confine con la Croazia).